Piazza Fiume, la comodità della vita nel quartiere

piazza fiumeNumerosissimi sono i monumenti stupendi che Roma antica ci ha lasciato. Si può dire che non vi è strada che non conservi qualche resto: colonne, archi, templi, palazzi, mausolei, terme. Ormai sono rovine che hanno sofferto più per opera dell’uomo che per quella del tempo. Sono comunque opere ancora imponenti.

Roma appare formata da due città, una dentro l’altra. La città più antica è racchiusa entro le cosiddette mura di Servio Tullio, innalzate però dopo l’invasione dei Galli, quindi posteriori al re di cui portano il nome. L’altra più esterna è limitata dalle mura aureliane. Infatti Roma, col trascorrere dei secoli, si ingrandì sempre più; nel 271 dopo Cristo l’imperatore Aureliano, a difesa della città, innalzò una nuova cinta di mura che racchiudeva una superficie estesa poco meno di quella di Roma attuale.

Piazza Fiume è l’esempio di quello che è stato detto fin’ora, dove è possibile scorgere edifici del passato, mischiati con costruzioni dell’architettura moderna. Piazza Fiume è stata realizzata per migliorare la viabilità di Roma, dopo la demolizione di Porta Salaria. Nel 1871 quando le due torri ai lati della porta furono abbattute, vennero portate alla luce alcune tombe incorporate. Oggi questi sepolcri sono contenuti all’interno della città aureliana. Nella parte orientale, sotto la torre, c’è il sepolcro di “Quinto Sulpicio Massimo”, un ragazzo morto a undici anni. Nella terza edizione del “Certamen”, il giovane venne insignito della corona al merito per aver suscitato molto interesse da parte dei giudici nonostante non avesse vinto il concorso. Il cippo è alto 1,61 metri ed è in marmo. Sul lato occidentale della torre, all’esterno delle mura, sono conservate altre tombe, risalenti al I secolo Avanti Cristo, tra queste c’è la tomba circolare di Cornelia, figlia di Scipione. A Piazza Sallustio invece, a 14 metri sotto il livello della strada, sono stati rinvenuti le rovine di un edificio di grandi dimensioni, da poco restaurato.

Vicino a Piazza Fiume c’è Porta Pia, anche questa è una bella struttura realizzata da Michelangelo Buonarroti, ma diventata famosa nel 1870, quando si consumò la battaglia tra le truppe pontificie e le truppe italiane, che segnò la fine del potere papale e il ritorno di Roma all’Italia. Oggi Piazza Fiume accoglie l’innovazione coniugata alla storia. Nel centro storico della piazza ci sono diversi ristoranti dove è possibile gustare i piatti tipici della capitale. Il turista che si trova di passaggio per Piazza Fiume, difficilmente passa dritto davanti a una gelateria, una pizzeria o un bar. In questa zona i negozi sono molti, c’è solo l’imbarazzo della scelta. La zona è collegata con autobus e metro, si trova a pochi metri da Villa Borghese, Via Veneto, Piazza della Repubblica, Via Nazionale. Qualche hotel è collocato all’ingresso delle antiche mura di Roma, a pochi metri dalla Stazione Termini e a qualche chilometro dal Colosseo e da tutte le principali attrazioni turistiche, facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici. In genere gli alberghi sono situati all’interno di edifici residenziali, ben arredati e completi di tutti i migliori comfort.

Piazza Fiume non è attrezzata per soddisfare soltanto il turista, ma anche chi fortunatamente ha la possibilità di abitarvi, infatti il mercato popolare permette alla gente di incontrarsi, scambiare qualche parola, scegliere i prodotti genuini a prezzi competitivi. Soprattutto sono molto apprezzati i banchi della frutta e della verdura, dove è possibile reperire alimenti di stagione e di provenienza nazionale. Se si è alla ricerca di un luogo dove rilassarsi, prendere un caffè in compagnia o consumare una colazione o un pranzo, il posto giusto è il New Age Café, bar e ristorante di giorno e punto di ritrovo la sera, soprattutto nella stagione calda quando vengono allestiti i tavoli esterni al locale. A ridosso delle Mura Aureliane, precisamente a Via Piave c’è Friends, il posto giusto dove farsi servire l’aperitivo. Il locale è frequentato da impiegati, infatti in questa zona sono concentrati un gran numero di uffici.

Per chi ama lo shopping Piazza Fiume offre una varietà di negozi. Il polo in grado di accogliere l’innovazione, il moderno e il classico sono i magazzini della Rinascente. Dalla Stazione Termini è possibile raggiungerli prendendo il bus numero 38. L’edificio si trova di fronte le Mura Aureliane, un esempio mastodontico di modernità in un contesto artistico antico. I magazzini presentano una vasta gamma di prodotti per la casa, abbigliamento, accessori, delle più prestigiose marche. E’ l’ambiente ideale per riscoprire le ultime tendenze proposte da esclusivi brand. Il piano terra è dedicato alla casa, i piani superiori sono riservati alla moda donna, uomo e bambino. E’ possibile fare shopping di alto livello tutti i giorni della settimana fino alle 21.00.

A Piazza Fiume ancora esistono le piccole botteghe artigianali, come il Laboratorio di restauro Fiore Antichità, un luogo incantato dove si effettuano restauri di mobili. In questo negozio, senza tempo, si possono acquistare anche mobili restaurati con le più raffinate tecniche del rifacimento a prezzi davvero vantaggiosi nel rispetto dell’antico. Nel cielo splendido di Roma Piazza Fiume sa ancora parlare della grandiosità di questa città che ha dato tanta civiltà all’Europa e al mondo intero.