Da Meo Patacca ristorante a Roma

amatricianaIl Ristorante Da Meo Patacca è nato nell’estate del 1959 per iniziativa dell’attore californiano Remington Olmsted, romano d’adozione e grande appassionato di cucina. Con l’apertura di questo locale, “Sor Remy” realizzava un sogno accarezzato da tempo: unire l’amore per il cinema a quello per il buon cibo e far rivivere nella Roma dei suoi tempi l’ambiente di una tipica osteria romana del XIX secolo con i suoi profumi, i suoi sapori e la sua atmosfera unica.

Non a caso, per rendere lo scenario ancora più realistico e suggestivo, Remington scelse di collocare la sua osteria romanesca in piazza dei Mercanti a Trastevere, dove ancora oggi si trova. Piazza dei Mercanti, in particolare, è un luogo ricchissimo di storia: qui, infatti, in passato si incontravano i mercanti, i capitani e i marinai che approdavano con le loro imbarcazioni nel vicino porto di Ripa Grande. Nel suo cinquantennio di attività, il ristorante ha conservato intatto lo spirito con il quale è stato fondato: per questo, ancora oggi, Da Meo Patacca è il punto di riferimento per turisti e buongustai che vi trovano i sapori genuini della più autentica cucina romana, uniti alla straordinaria sensazione di tornare indietro nel tempo.

Gli interni sono la fedele riproduzione di un’osteria romana dell’Ottocento; nelle giornate miti e soleggiate, i tavoli apparecchiati all’aperto permettono di immergersi nella suggestiva cornice trasteverina di Piazza dei Mercanti. Nel più puro spirito romanesco, le deliziose specialità della casa sono accompagnate da battute, stornelli e musica dal vivo proposti da musicisti professionisti e da personale in costume d’epoca, per ricreare fra le tavolate la divertente atmosfera di “caciara” e di calore familiare tipica delle antiche osterie romane. L’arredo del ristorante, curato fin nei minimi particolari, crea un’affascinante e pittoresca riproduzione delle locande ottocentesche: i lumi a gas, le candele e le padelle a olio diffondono nelle sale una incantevole luce soffusa. Assolutamente da non perdere sono le “serate di degustazione”, eventi esclusivi a numero chiuso dove cuochi e sommelier realizzano particolari abbinamenti fra vini e piatti caratteristici. Anche dal punto di vista culinario, il ristorante si è sempre attenuto fedelmente all’intento del fondatore, conservando intatte le antiche tradizioni e proponendo solo ricette dell’autentica cucina romana. Quella romana è una cucina popolare, rustica e povera: le sue ricette sono semplici ma ricchissime di gusto. Principalmente a base di carne, frattaglie e grassi animali, questa cucina custodisce in sé il fascino e i segreti di un mondo ormai scomparso dove prevale l’amore per la qualità, la genuinità e i buoni sapori.

Protagoniste della maggior parte dei piatti sono le carni (agnello, bovino, maiale) e, in particolare, il “quinto quarto” che comprende tutte le interiora commestibili quali trippa, rognoni, cuore, fegato, milza e animelle; altre parti utilizzate sono la lingua e soprattutto la coda, che viene solitamente cucinata alla vaccinara. Fra gli alimenti di origine vegetale, le ricette romane impiegano soprattutto i legumi, i broccoli, la cicoria, le puntarelle e i carciofi; largamente utilizzate sono le erbe aromatiche come la mentuccia, l’alloro, la salvia e il rosmarino. Tra i prodotti ittici spiccano il baccalà e le alici. Attenendosi scrupolosamente a questi dettami, la cucina del ristorante Da Meo Patacca propone i migliori piatti della cultura alimentare romana preparandoli con la stessa cura e dedizione delle antiche cucine domestiche. Per l’attenzione alla qualità delle materie prime, della preparazione e del servizio, il locale ha ricevuto la prestigiosa “Certificazione della ristorazione tipica” del progetto Fipe che mira ad incentivare le tradizioni gastronomiche e le produzioni tipiche locali.

Cosa potrete gustare al ristorante Da Meo Patacca?
Sicuramente la migliore pasta all’amatriciana, della quale vengono proposte diverse varianti; e ancora i maccheroni con la ricotta, i rigatoni cacio e pepe, gli spaghetti alla carbonara, le minestre di verdure e legumi. Fra i secondi piatti che delizieranno il vostro palato ci sono l’abbacchio (arrosto, al forno o in padella), il manzo in umido, la pajata al sugo, la trippa e la coda alla vaccinara. Non mancano i formaggi tipici e l’ampia scelta di contorni preparati con patate, carciofi, broccoli, peperoni, pomodori, cicoria e altri gustosi vegetali. Si chiude in bellezza con gli squisiti dolci tipici: mostaccioli, bignè, panpepato e pangiallo, solo per citarne alcuni. Atmosfera, sapori e colori: qui gli ingredienti per mangiare bene in allegria ci sono tutti. Per questo, il ristorante Da Meo Patacca è da cinquant’anni una meta altamente consigliata per chi vuole assaporare tutto il gusto della vera tradizione romana.